Crepacuore

Come Polyamory mi ha aiutato a riprendermi dal disturbo da stress post-traumatico dopo essere stato violentato

Foto: Pixel-Shot/Shutterstock

'Senza di me, saresti un senzatetto.'

L'aveva detto con disinvoltura, sprezzante che sarebbe stato preso come uno scherzo. Ma a quel punto avrei imparato a conoscerlo meglio. Non stava scherzando. Era una minaccia.



Quella notte, mio fidanzato di due anni mi ha violentata . Da allora quelle parole sono state impresse nella mia memoria e la nostra intera relazione è stata distillata in un unico, spaventoso sussurro.



Sono passati sette anni. Ci è voluto così tanto tempo per avvicinarsi anche lontanamente a qualcosa che assomigliasse a stabilità e guarigione. Mi sono svegliato a tarda notte tremando e urlando per gli incubi del momento esatto in cui mi ha violentata. È chiamato Disturbo post traumatico da stress e ha influenzato ogni singolo aspetto della mia vita, inclusa la mia vita sessuale.

Il mio attuale ragazzo ed io stiamo insieme da tre anni ormai e non abbiamo mai fatto sesso - e non per mancanza di tentativi. Tutto arriva a un certo punto, e poi iniziano i flashback.



Sento le sue parole e l'inferno ricomincia.

Il mio disturbo da stress post-traumatico e il trauma sono freschi come il giorno in cui è stato prodotto. Poco importa quanto sia al sicuro il mio nuovo partner mi fa sentire ogni altro momento, quanto sia buono, gentile e protettivo: il fantasma del mio aguzzino indugia ancora.

È mia ferma convinzione che nessuno ti debba del sesso di alcun tipo.



Non è un dovere che svolgi per il tuo partner. Dovrebbe essere qualcosa che viene dato e ricevuto consensualmente, per amore o per piacere.

Detto questo, mi faceva male sapere che il sesso era qualcosa che non avrei mai potuto dare all'uomo che mi aveva portato fuori dal periodo più buio della mia vita. Non potrei mai soddisfare i suoi desideri fisici.



delfino come animale spirituale

Foto: Autore

Ad un certo punto della nostra relazione, avevamo avuto una lunga discussione su diventando una coppia poliamorosa , frequentando e flirtando con altri ragazzi e persino portandoli a casa per imbrogli sessuali. Sembrava una progressione naturale della nostra relazione, con confini chiari e regole di consenso.



Alcuni pensano al poliamore come a questo sesso selvaggio e pazzesco e traballante in cui non ci sono regole e anarchia assoluta.

Nulla potrebbe essere più lontano dalla verità.

Per avere una relazione non monogama di successo e felice, devono essere stabiliti confini e regole chiare.

intj lato oscuro

Il consenso è fondamentale qui come lo è altrove, doppiamente quando sono coinvolti più partner.

Le parole non possono esprimere quanto sia un sollievo conoscere le regole dopo essere sopravvissuti a una relazione in cui sono cambiate quotidianamente, come un violento gioco di Calvin-ball.

Il mio ex violento avrebbe mentito, spostato la colpa, mi avrebbe tenuto sulla difensiva e mi avrebbe minacciato come mezzo per mantenermi insicuro e vulnerabile.

Mi ha trattato come se fosse una sua proprietà personale e mi ha isolato in modo che non avessi scampo. La mia fiducia e la mia identità sono state distrutte da una lunga campagna di abusi verbali e manipolazioni.

La mia fiducia ha lentamente iniziato a tornare, senza dubbio grazie all'amore e alla sicurezza forniti dalla mia attuale relazione.

L'altro giorno il mio compagno ha osservato che rido di più ora rispetto a quando ci siamo incontrati per la prima volta. In precedenza, ero stato distrutto e ritirato, temendo di essere usato di nuovo.

Le nostre solide fondamenta basate su una comunicazione onesta e aperta mi hanno fornito una strada attraverso la quale posso riparare alcuni dei danni causati.

Avere più partner mi ha anche liberato dall'ansia di non poter soddisfare i desideri sessuali del mio ragazzo.

Non c'è mai stata alcuna pressione su di me per farlo, e non è certamente il motivo per cui abbiamo perseguito una relazione del genere, in primo luogo, ma mi piace sapere che i suoi bisogni sono stati soddisfatti. Non c'è colpa o vergogna o sentimenti di inadeguatezza, solo la sua felicità e la mia.

Aspettarsi che una persona soddisfi ogni tua esigenza è una fantasia che può uccidere qualsiasi relazione. È una tensione impossibile e quando arriva il desiderio di una persona di controllarne un'altra, la relazione diventa rapidamente tossica. Forse è un effetto collaterale delle mie esperienze con questo comportamento manipolativo , ma ho imparato ad amare l'atto di lasciar andare.

Foto: Autore

Da quando ci siamo impegnati nella nostra relazione non monogama, io e il mio ragazzo abbiamo condiviso alcuni partner diversi e mi sono divertito e mi sono preso cura di ognuno di loro a modo suo.

Sono sempre triste quando se ne sono andati, ovviamente, ma per me la bellezza di quelle relazioni risiede nella loro natura fugace. Ci colleghiamo brevemente, quindi ci spostiamo l'uno dall'altro per proseguire i nostri viaggi separati.

Le cose non sono sempre facili. Combatto ancora con qualsiasi tipo di assertività e non riesco a far conoscere sempre i miei sentimenti.

La comunicazione è una strada a doppio senso e spetta a me parlare quando ho una preoccupazione o un bisogno urgente. Stiamo ancora risolvendo i nodi attraverso la pazienza e la comprensione.

Di recente ci siamo innamorati l'uno dell'altro. Gli appuntamenti sono di solito un affare a tre, a volte la cena e un film, e il nerd per interessi condivisi.

Una volta che siamo a casa, il mio ragazzo è un maestro della seduzione, dopo aver appreso attentamente cosa vuole il suo partner e poi sbalordire con il sesso appassionato. È un amante abile e attento.

buone citazioni impertinenti

Dopo è la mia parte preferita, soprattutto ultimamente. Quando tutto è stato detto e fatto, e noi tre ci stiamo crogiolando negli ultimi bagliori, mi annido in mezzo a loro.

Si allungano con braccia affettuose per avvolgermi in uno stretto bozzolo di amore e sicurezza. Non sono mai più felice in nessun altro posto di come lo sono in questi momenti.